I tipi di comunicazione

17 febbraio 2016 Semiotica

appunti

 

Comunicare vuol dire intaccare l’ambiente cognitivo di un individuo.

Comunicazione inintenzionale: comportamenti che intaccano l’ambiente cognitivo di un interprete, che vengono realizzati senza una specifica intenzione comunicativa da parte dell’esecutore.

Comunicazione intenzionale: comportamenti che vengono realizzati con lo scopo di intaccare l’ambiente cognitivo di qualcuno. Questo tipo di comunicazione può essere scissa in standardizzata e non.

Comunicazione intenzionale standardizzata: fa uso di strumenti convenzionali, organizzati al loro interno secondo regole di uno o più codici, ossia l’insieme di norme socialmente condivise che ne regolano la realizzazione. Esempio: una qualsiasi frase di un libro.

Comunicazione intenzionale non standardizzata: prodotta in modo immediato e spontaneo, e di solito effimero. Esempio: tu mi chiedi dove sono le chiavi, ed io con un gesto te le mostro sollevandole.