Quality tv e fiction

Yawpp_logo-3 appunti

 

Negli anni Ottanta il telefilm americano approda alla sua maturità artistica con la nascita di un vero e proprio nuovo stile detto Quality Tv. Essa è caratterizzata da scrittura matura, complessità dell’intreccio; è un reticolo di nodi da sciogliere, visionare, decifrare.

Nel 2000 nasce il Grande Fratello, esempio classico di Reality Tv, un altro genere che si affianca alla Quality Tv e le somiglia, in quanto sono entrambi testi multipiattaforma, brand crossmediali, testi su cui si esercita il bracconaggio degli spettatori. Testi da incorporare nella vita di tutti i giorni, testi da ampliare e da commentare. Sono Testi Espansi per eccellenza.
La Quality Tv ha saputo sostituire nell’immaginario collettivo il cinema, diventando fonte di storie, immagini, metafore. Ha raggiunto alti livelli artistici ed è il testo più rappresentativo dell’estetica della convergenza per qualità e quantità.

La Quality Tv è un telefilm diviso in serie, divise esse stesse in vari episodi. Ha una scrittura dedita a temi controversi, è capace di ibridare vari generi fra di loro e spesso è realizzato da nomi di chiara fama. Il telefilm di qualità è un prodotto che attira un pubblico ben istruito, anche se spesso deve soccombere a causa dei non alti ascolti.

Negli anni Novanta la Quality Tv diventa sempre più eccedente per contenuti, stile, narrazione. Già all’inizio, con telefilm come Twin Peaks, la priorità sembra essere diventata la differenziazione a tutti i costi, come dimostrano titoli quali X-Files, Buffy, Dawson’s Creek, ER, NYPD, Law and Order e così via.
Alla fine del millennio qualcosa cambia ancora. La prima fase della Quality Tv nasceva nell’era dei network, ma ormai sta prendendo piede la Tv via cavo. La HBO 23 trova una propria Quality Tv, ben più estrema di quanto si era visto prima, producendo titoli come Sex and the City, I Soprano, Six Feet Under. Tale nuova vetta qualitativa si trasferisce ben presto sui canali generalisti: 24, Lost, Desperate Housewives, CSI, Ugly Betty, House, ecc.
Successivamente nascono nuove reti via cavo, ed ecco quindi telefilm come Dexter, Weeds e Mad Men.