Architettura di rete

18 marzo 2016 Informatica

appunti

L’insieme dei livelli e dei relativi protocolli, è detto “architettura di rete

La specifica dell’ architettura deve essere abbastanza dettagliata da consentire la realizzazione di software e/o hardware che, per ogni livello, rispetti il relativo protocollo.

Viceversa, i dettagli implementativi di ogni livello e le interfacce fra livelli non sono parte dell’architettura, in quanto sono nascosti all’interno di un singolo host.1 

E’ quindi possibile che sui vari host della rete ci siano implementazioni che differiscono fra di loro anche in termini di interfacce fra livelli, purché ogni host implementi correttamente i protocolli previsti dall’architettura. In questo caso possono dialogare fra loro anche host aventi caratteristiche (processore, sistema operativo, costruttore) diverse.2

Un modello di architettura sviluppato dalla International Standard Organization(ISO), solitamente usato per descrivere la struttura e le funzioni dei protocolli di comunicazione di dati, prevede sette diversi livelli.

L’architettura TCP/IP è la più diffusa, ed è lo standard utilizzato in Internet. Non esiste un accordo comune di come descrivere l’architettura TCP/IP con un modello a livelli.3

Accade che:

  • il programma applicativo (livello 5) deve mandare un messaggio X alla sua peer entity;

  • il livello 5 consegna X al livello 4 per la trasmissione;

  • il livello 4 aggiunge un suo header in testa al messaggio (talvolta si dice che il messaggio è inserito nella busta di livello 4); questo header contiene informazioni di controllo.

  • il livello 4 consegna il risultato al livello 3;

  • il livello 3 può trovarsi nella necessità di frammentare i dati da trasmettere in unità più piccole, (pacchetti) a ciascuna delle quali aggiunge il suo header;

  • il livello 3 passa i pacchetti al livello 2;

  • il livello 2 aggiunge ad ogni pacchetto il proprio header (e magari un trailer) e lo spedisce sul canale fisico.

Nella macchina di destinazione i pacchetti fanno il percorso inverso, con ogni livello che elimina (elaborandoli) l’header ed il trailer di propria competenza, e passa il resto al livello superiore.5